Scivola,vai via.

La gente non ha rispetto per le cose non sue, la gente ruba le parole e le manie, senza citarne la fonte.

Tu vai via o vanno via loro ma si tengono il tuo calore e i tuoi amici, le tue scarpe e i tuoi consigli sui libri, rubano l’entusiasmo dai tuoi occhi e l’amore per l’arte, i film francesi e il gusto nello sceglierei i maglioni.

Fanno proprie quelle piccole psicosi che dicevano incomprensibili o si vantano di segreti che sei stata proprio tu a svelargli. Ma di te nessuna traccia.

E ti fa rabbia perché quella era una TUA caratteristica, ed era bella perché spontanea, non era costruita ad hoc per darsi un tono un po’ sognatore e un po’ radicalchic.

E ti viene voglia di lasciar stare tutto, perché la gente ruba e inquina, sporca la purezza degli istinti e la verità delle passioni.

Ma poi ti accorgi che l’unicità di una persona non si riduce ai gesti e che certe cose potranno imitarle ma non potranno portartele via.

Così lasci agli altri le pose e ti godi un lusso raro, quello della banalità.

Annunci

3 risposte a “

  1. mi viene da condividere e da pronunciare "assafà"

  2. Oh che belle parole, condivido appieno, il lusso della banalità è cosa rara poi al giorno d’oggi.
    Un bacione
    -Paz83-

  3. che due personcine così belle abbiano letto e apprezzato mi lusinga assai 
    🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...