Strade.

Io alla mia macchina voglio bene, anche se sono meno di tre mesi che ci apparteniamo.
Le voglio bene perché sento che, tra tutti, lei preferisce me.
Perché le parlo e le sorrido.
Le voglio bene anche se è venuta dopo un grande amore, il primo, e quello non si dimentica.
E’ venuta dopo la mia Unarella, dopo estenuanti esercizi di guida, dopo decine di partenze con la terza (che la prima proprio non riuscivo a metterla), dopo le prime incredibili esperienze, dopo una curva in cui si rischiava di schiantarsi, dopo corse per tornare a casa cantando follemente.
Non disdegno guidare da sola, di sera, anche se non me lo si lascia fare spesso, ma con lei lo facevo più volentieri.
Lei c’è stata in un’estate incredibilmente lontana, nei sedili che si alzavano di scatto e colpivano a tradimento, in una ruota bucata sbattendo contro un marciapiedi all’una di notte, con me che scoppio in lacrime terrorizzata.
Lei ha assistito a momenti imperdibili, ad abbracci e discussioni, ad una splendida “stagione” della mia esistenza.
Io non c’ero quando si è ammalata. Mi sono opposta quando i miei hanno deciso di sostituirla, ma non è bastato. Mi sono lamentata di non averla rivista e mio padre mi ci ha portata senza preavviso, e io sono scoppiata in lacrime perché non volevo lasciarla, perché volevo lei e lei soltanto.
Perché le separazioni non sono mai state il mio forte, soprattutto in un periodo in cui ho visto spezzarsi legami e legamenti.
Io non l’ho dimenticata, so che non accadrà mai, ma ho capito poco a poco che l’altra non ha colpa per essere venuta dopo, e che non vuole sostituirsi a nulla e a nessuno.
Che le cose nuove non cancellano il passato, ma danno inizio ad un nuovo periodo, in cui cercare di mettere ordine e ricominciare. Perché c’è bisogno di catarsi e rinnovamenti.
Ed ho smesso di evitarla e guardarla male.
Perciò la mia auto è carinissima e, anche se lo odio, quando ci salgo su metto la cintura.
Perché se non lo faccio lei me lo ricorda, e mi sembra essere scortese con qualcuno che così amorevolemente mi ospita.
La mia auto è tenera e, quando accelero troppo, lei prima sembra convinta, poi oscilla un po’… come una bimba che si infila le scarpe della mamma per giocare a fare “la grande”, facendo sbattere con vanità i tacchi sul pavimento, ma poi finisce per cascare.
E così rallento, come a riprenderla tra le braccia con tenerezza, dicendole che va tutto bene.
E lei è piccola e un po’ instabile, ma ubbidiente.
E tra tutti preferisce me, lo sento. Perché le parlo e le sorrido.

Annunci

22 risposte a “

  1. la macchina è un pò la migliore amica

  2. Io ho un rapporto un po’ diverso con l’auto (ho appena scritto un post a riguardo, telepatia!)

  3. adoro chi dialoga con le macchine, io lo faccio con il computer!

  4. che care le macchine… sanno darti tante soddisfazioni… quella che ho adesso (una fiat 500 bordeaux che accudisco amorevolmente da quasi tre anni) è stata la prima, dato che mio padre me l’ha regalata poco dopo aver preso la patente (aveva diverse cose da farsi perdonare!), e per questo la custodisco gelosamente… e in tre anni ne ha viste di cose!!! un bacione

  5. Joyce è arrivata dopo Penelope.

    Io le macchine le chiamo per nome.

    Per me la macchina ha rappresentato un passo in più verso un’intraprendenza che ha segnato tutto un periodo.

    Joyce è stato il mio più grande acquisto sino ad oggi, Penelope è stata eredità al 100% passata da mia sorella che già l’aveva ricevuta in consegna dalla mia prima sorella.

    Joyce è una ford ka grigio mare, con gli interni che odorano ancora di nuovo, con la portiera del passeggero graffiata per colpa di un guard rail troppo invedente, Joyce arriva a 120 ed è felice.

    Lungo la campagna lei scorre. D’estate è successo per la prima volta che ce ne stavamo li e i grilli ci dicevano che erano dalla nostra e le zanzare se ne stavano fuori per via dell’alta velocità.

    Joyce è nata ad aprile dell’anno scorso. Rimarrà mia per lungo tempo credo.

    Joyce si chiama Joyce perchè Joyce ha un suono bellissimo.

    Vado, m’aspetta.

    Ntl

  6. il rapporto con la mia macchina è strano.
    Appena la vidi, fu un colpo di fulmine, ma non potevo ancora guidarla perchè non avevo la patente. Ogni volta che la guardavo le dicevo: “prima o poi sarai mia!” …e sognavo ad occhi aperti,come sarebbe stato bello girovagare con gli amici…
    poi però quando è arrivata la patente, io non ero più pronta a sfrecciare con lei!!!
    mio padre non ci lasciava mai sole!e quindi non ho mai avuto l’occasione di studiarla attentamente! e ora che vorrei cercare di approfondire la nostra conoscenza, il tempo non c’è!!! :S

  7. Ma non t’hanno detto che non si guida dopo aver fatto uso di stupefacenti?!??!?!!? XD

  8. ahuaahauh anche io ho questo rapporto d’amore con il mio motorino Liberty50 che ormai è con me da 7 anni!!!!

  9. RODMANALBE: XD ma sì, e poi ti accontenta (quasi) sempre senza discutere!

    MISSMIDNIGHT: nooo, davvero??telepatia! XD corro a leggere!

    ZOP: anche io ti adoro, solidarietà.

    SEMPLICEBANALE: *_* che carina, mi sembra di vederla. Trattala sempre bene, mi raccomando!

  10. NTL: meravigliosa, semplicemnte. =)

    GUERNYYY tu studi troppo! scorazza in macchina, è arrivata la primavera!! :p

    KILOTTO: o_o” ops!

    HYDRA: *_* motorino! io l’ho sempre desiderato. Se l’avessi avuto non me ne sarei mai staccata, anche a costo di beccarmi la broncopolmonite!

  11. cioe’ tu parli con la macchina?
    sei un uomo per caso?

  12. sarà che sono negata e allora facciamo come la volpe all’uva, però le donne non sanno guidare (fatta eccezione per una mia amica che guida anche i carroarmati, veri eh)…

    Visione maschilista e fascista la mia, ma nasce da un minimo di osservazione.

    Prima o poi, quando avrò i soldi per comprarmi una macchina (=mai) MIA, per necessità (magari un giorno lavorerò…se se)guiderò.
    Ma resterò della mia opinione…la macchina è donna ed è per l’uomo.

  13. Io ho ancora la mia adorata Pandarella… ^^
    Contro la quale3 peò impreco ogni tanto, ma le voglio un gran bene!

  14. uffi io niente mezzo e niente machin… nguèèèèèèèèèèèèè…
    vabbè che mi consolo scarrozzando quanto mi pare nella macchinona di papà… però una macchinina tutta mia mi piacerebbe un casino averla… le darei un nome… la porterei a spasso a tutte le ore… le farei conoscere tanti bei posticini…
    bellissimo post giada… mi hai fatto sorridere, anche se un pò malinconicamente….
    bacio!

  15. RANMAZ: -__-‘ ti sembravo un uomo?? (sigh)

    BELLALLEGRIA: o_o” questa ragazza mi inquieta!

    MOOORBIDA: pandarella!! *_* anche mio padre l’aveva anni fa, la adoravo.

    ALBICOCCA: *_* sei troppo carina con me! neanche la macchinina è tutta mia, ma la divido bene coi miei. :p bacissimi

  16. perfino la mia auto una volta mi ha lasciata.

  17. in fondo è vero, ci si affeziona anche agli oggetti cosiddetti “inanimati”. 🙂

    Una domanda: il titolo del tuo blog “esteticaaenestetica” è tratto dal titolo di una canzone dei Baustelle?Baci
    Tengi

  18. Queste uscite sono di una dolcezza a metà tra l’adorabile e l’inquietante. Un quid di neo-futurismo zuccherato. Hai letto Crash di Ballard?

  19. Grande blog il tuo.Scoperto per caso pescando sulle spiaggie caraibiche di Daniele Silvestri.Complimenti.
    Tornerò spesso

  20. JUDITTA: abbraccio di solidarietà!

    TENGI: io sono un caso umano, mi affeziono a qualsiasi cosa. XD
    Sì, Esteticanestetica è una citazione baustelliana (da “i provinciali”). 😉

    ALE: uh, questa definizione mi piace! Non l’ho letto ma diciamo che me ne hanno parlato molto, uhm…

    ALBICOCCA: ^_^ graccie, bacini a profusione anche per te.

    CARTESIOO: lusingatissima dalla tua visita e dai tuoi complimenti.
    Torna presto. Un bacione *_*

  21. Grande blog! Grande 500! ….500blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...